Virabhadrasana III

Virabhadrasana III: la terza versione della posizione del guerriero

Focalizzati sul tuo io

Virabhadrasana III è la terza fase della posizione del guerriero. Come la prima e la seconda posizione questo asana celebra il valoroso guerriero Virabhadra, nato da un capello di Shiva, dio del mutamento. Questa posizione invoca il guerriero spirituale che risiede dentro ognuno di noi per sconfiggere l’ignoranza e la celebrazione dell’ego, i veri nemici della ragione e le uniche cause delle sofferenze del mondo.

Virabhadrasana III è la massima evoluzione della prima e della seconda posa e richiede tutte le capacità maturate praticando la posizione del guerriero I e II. Gli elementi fondamentali di questa posizione sono l’equilibrio, la stabilità e la concentrazione. La concentrazione, in Virabhadrasana III è portata a un livello più alto, di focalizzazione, una capacità importantissima legata al sesto chakra, Ajna. Vuoi conoscere meglio le facoltà che questa posizione è in grado di sviluppare? In questo articolo potrai trovare tutte le informazioni su questa posizione e scoprire tutti i vantaggi che la posizione del guerriero III è in grado di offrire.

Virabhadrasana III: efficacia e benefici

La posizione del guerriero III è una posizione basata sull’equilibrio e la capacità di allungamento in avanti. Durante questo asana, lavorano i muscoli dell’area addominale, i muscoli paraspinali, il diaframma, il pavimento pelvico, i glutei e il flessore dell’anca.

Dal punto di vista energetico e dei chakra, Virabhadrasana III è connessa al sesto chakra, Ajna, associato alla drishti. La parola sanscrita drishti significa sguardo e va intesa in un senso più ampio del semplice vedere, come focalizzazione. Quando focalizziamo lo sguardo su qualcosa elaboriamo un’esperienza, analizziamo e facciamo nostro quello che percepiamo. Questa facoltà consente di ottenere un quadro chiaro e positivo della realtà, avendo una percezione più sincera di noi stessi, delle nostre emozioni e di quelle altrui.

Essendo un’evoluzione delle precedenti posizioni del guerriero, Virabhadrasana III richiede uno sforzo più intenso, ma regala dei benefici più profondi. Dalla concentrazione, alla muscolatura, tutto è contratto e stabile, per mantenere il corpo in equilibrio. Riassumendo, i benefici della posizione del guerriero III sono:

  • Tonificazione dei muscoli addominali.
  • Rafforzamento delle caviglie e dei muscoli delle gambe.
  • Aumento dell’equilibrio.
  • Tonificazione dei muscoli della schiena e del collo.
  • Aumento della concentrazione.

Atma Yoga. Scopri lo Yoga ed entra in contatto con te stesso

Se stai pensando a un’esperienza diversa, che possa aiutarti a sentirti più in forma e, allo stesso tempo, a farti stare meglio emotivamente, valuta la possibilità di partecipare ai nostri incontri di approfondimento sullo Yoga o alle nostre lezioni. Imparare gli asana consente di disporre di una gamma di esercizi che si possono ripetere in qualsiasi luogo e in qualsiasi momento, incrementando il proprio benessere fisico e psicologico, senza doversi procurare attrezzi o pesi, contando esclusivamente la propria concentrazione e il proprio corpo.
Crediamo che avere la padronanza di pratiche così semplici e allo stesso tempo così efficaci rappresenti una grande opportunità per incrementare il proprio benessere psico-fisico. Noi siamo felici di offrire ai nostri allievi una simile opportunità perché vedere le persone crescere in felicità e in salute è la ricompensa dei nostri studi, dei nostri sforzi e del nostro lavoro.

 

 

 

Facebook
Twitter
LinkedIn
Follow by Email
Instagram

2
Lascia un commento

avatar
1 Comment threads
1 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
2 Comment authors
Atma Vyasamarina catia bartoli Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
marina catia bartoli
Ospite
marina catia bartoli

Ottima spiegazione!!